Cristianesimo e democrazia

Segnaliamo un convegno di studi su “Cristianesimo e democrazia”, che si terrà a Pavia il 21 e il 22 settembre prossimi, presso il Collegio Borromeo.

L’incontro, organizzato dai docenti di Storia del Cristianesimo che insegnano nelle Università statali e che sono riuniti nella CUSCC (Consulta Universitaria per la Storia del Cristianesimo e delle chiese), affronterà il tema dei rapporti fra cristianesimo e democrazia, sia da un punto di vista interno (ad esempio nell’elaborazione di modelli di conduzione e di organizzazione della vita ecclesiale) che da un punto di vista esterno (ad esempio nelle relazioni moderne fra cattolicesimo e istituzioni politiche).

Ecclesia ex circumcisione, Ecclesia ex gentibus.

Ecclesia ex circumcisione, Ecclesia ex gentibus.

Questi gli interventi previsti per il primo giorno (21 settembre, con inizio alle ore 9:30), dopo il saluto delle autorità e degli organizzatori: Un “dispositivo cristiano” alle origini della democrazia? Kenosis e teologia politica (Gaetano Lettieri, Università La Sapienza, Roma), Ridurre i pagani a minoranza (Giancarlo Rinaldi, Università Orientale di Napoli), Sinfonia, pluralismo e dissenso: considerazioni tra Patristica occidentale e Oriente cristiano (Cesare Alzati, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Donna, diritti, democrazia nel dibattito della Chiesa contemporanea (Adriana Valerio, Università degli Studi di Napoli) e Rosmini e la democrazia (Luciano Malusa, Università degli Studi di Genova).

Nel secondo giorno, sempre alla stessa ora, si prevedono invece le seguenti relazioni: La repressione antimodernista (Annibale Zambarbieri, Università degli Studi di Pavia), Agli antipodi della democrazia: note sul funzionamento della giustizia ecclesiastica negli anni Venti del Novecento (Liliana Billanovich, Università degli Studi di Padova), Chiesa e democrazia: la Costituente (Bruna Bocchini, Università degli Studi di Firenze), Libertà e democrazia al Vaticano II (Giovanni Vian, Università Ca’ Foscari, Venezia). A concludere il convegno sarà un intervento di Giovanni Filoramo (Università degli studi di Torino), Vice Presidente della Consulta.

Per scaricare il programma completo in formato pdf, si può cliccare qui.

Pubblicità